A.M.P. INNOVATION TECHNOLOGY S.R.L.

“Quando camminerete sulla terra dopo aver volato, guarderete il cielo perché là siete stati e là vorrete tornare.” 

LEONARDO DA VINCI

 
 

Il progetto è nato dalla voglia di cambiare l'idea del volo.
Da questo desiderio è partorita l'idea di realizzare un sistema di sicurezza innovativo che consenta, al verificarsi delle emergenze più disparate che possono presentarsi durante il volo - in solitaria, di prova, di scuola, per soggetti normodotati ovvero portatori di handicap – di intervenire e garantire il rientro e l’atterraggio del velivolo. Tale sistema non sostituisce l’autonomia e la gestione umana durante il normale volo, ma è progettato e programmato per entrare in funzione solo quando si verifica una situazione di pericolo.
Si tratta di un sistema a controllo remoto, installabile a bordo di qualsiasi velivolo ultraleggero, che non interferisce con la strumentazione esistente e con i comandi del velivolo; esso, infatti, entra in funzione solo su richiesta del pilota ovvero a seguito di parametri di volo d’allarme, che fanno azionare il dispositivo in automatico stabilizzando il velivolo ed attivando il controllo remoto.
Al fine di usufruire di tale controllo remoto, prima del decollo, deve essere effettuato il collegamento del sistema previamente installato sul velivolo con la ground station (c.d. Stazione di Terra), per verificare il corretto funzionamento del sistema nella sua interezza.
La ground station, ove ubicata la “torre di controllo del sistema remoto”, è gestita da piloti di comprovata esperienza, i quali, solo a seguito della chiamata di soccorso, subentrano nel comandano del velivolo per condurlo sino a terra, seguendo il volo dello stesso su appositi monitor collegati alle telecamere installate sul velivolo medesimo.
L'implementazione di questo sistema garantirebbe una drastica diminuzione della percentuale, ad oggi molto elevata, degli incidenti aerei che mietono vittime innocenti.
Ad oggi, non esistono sistemi di tale rilevante utilità istallati su velivoli ultraleggeri ed è per questo che il progetto da noi pensato ed in corso di brevettazione ha un enorme potenziale sia economico, alla luce delle numerose applicazioni che potrebbe avere in campo civile, militare e dei corpi che si occupano di ricerca dispersi, sia sociale e sia tecnologico, per lo sviluppo che tale sistema potrebbe avere anche in altri ambiti quali il trasporto pubblico.
Ecco, quindi, che il grande sogno di vedere nuovi aerei, incredibilmente semplici ma tecnologicamente innovativi ed avanzati, è ad un passo dalla sua concreta realizzazione.

 

START-UP